Username   Password       Recupero Password - Registrati
Il progetto Mare
Presentazione
I convegni
Le persone
Organizzazione
Lo Stato da mar di Venezia
Lo Stato da mar
Il sito
Lo svolgimento del progetto
L'organizzazione dei risultati
Gli Statuti
Gli Atti di dedizione
Gli elenchi dei Rettori
Le Commissioni, i dispacci, le Relazioni
Fonti e bibliografia
Le aree geografiche
Introduzione
Istria
Triestino
Dalmazia
Albania
Levante
-Isole Ionie
-Isola di Negroponte
-Isola di Candia
-Morea
-Arcipelago greco
-Grecia continentale
-Isola di Cipro
-Signorie feudali
Altre magistrature
Cariche da mar
Bailo e consoli
Motore di ricerca
Accedi al Motore di ricerca







Presentazione

Nelle città che appartenevano alla Serenissima Repubblica di Venezia, il Senato inviava come reggitori temporanei propri rappresentanti - appartenenti al patriziato veneziano - che, a seconda dei luoghi, assumevano diversi nomi: conti, capitani, podestà. Con termine generale questi funzionari sono chiamati «rettori». Al termine del loro mandato, generalmente compreso fra uno o due anni, i rettori compilavano un rapporto finale sul territorio e sul loro operato, che leggevano in Senato. Questi rapporti (non tutti si sono conservati) sono noti come «Relazioni dei rettori»; si tratta di documenti di grande importanza per lo studio della storia dei territori dello Stato veneziano.
Le Relazioni dei Rettori dello Stato da terra, cioè dell’entroterra venetolombardo dei domini della Serenissima, sono state pubblicate in 14 volumi (1973-1979); non sono ancora edite in un corpus organico, invece, quelle dei Rettori dei territori veneziani dell’Istria, della Dalmazia e del Levante.
Il progetto intende pubblicare queste Relazioni.

Ricerca della Società dalmata di storia patria - Roma finanziata dalla Regione del Veneto.

Il leone di San Marco, simbolo di Venezia, teneva le zampe anteriori sulla terra e quelle posteriori sul mare, a simboleggiare il dominio sullo Stato da terra e sullo Stato da mar. Lo stemma della ricerca è la parte posteriore del leone, con le zampe nel mare, dal dipinto di Vittore Carpaccio del 1516, in Palazzo Ducale.

     © 2017 All Rights Reserved