Username   Password       Recupero Password - Registrati
Il progetto Mare
Presentazione
I convegni
Le persone
Organizzazione
Lo Stato da mar di Venezia
Lo Stato da mar
Il sito
Lo svolgimento del progetto
L'organizzazione dei risultati
Gli Statuti
Gli Atti di dedizione
Gli elenchi dei Rettori
Le Commissioni, i dispacci, le Relazioni
Fonti e bibliografia
Le aree geografiche
Introduzione
Istria
Triestino
Dalmazia
Albania
Levante
-Isole Ionie
-Isola di Negroponte
-Isola di Candia
-Morea
-Arcipelago greco
-Grecia continentale
-Isola di Cipro
-Signorie feudali
Altre magistrature
Cariche da mar
Bailo e consoli
Motore di ricerca
Accedi al Motore di ricerca







Le persone

Direttore del progetto
Bruno Crevato-Selvaggi, Società dalmata di storia patria - Roma
Bruno Crevato-Selvaggi, di studi scientifici e umanistici, è membro del Consiglio direttivo della Società dalmata di storia patria e direttore sia di questo sia di altri progetti di ricerca della Società. I suoi interessi scientifici vertono sull'Adriatico orientale, sulla diffusione italiana nel Mediterraneo, sulla storia della posta.
 
Ricercatori
Svolgono attività di ricerca e trascrizione dei documenti:
 
Lia De Luca
Lia De Luca è laureata in storia all'Università Ca' Foscari di Venezia con la tesi: Un centro urbano dell'Istria veneta. Conflitti e giurisdizione ad Albona nel Settecento (relatore Claudio Povolo); è dottore di ricerca in Storia sociale europea dal medioevo all'età contemporanea con la tesi: Venezia e le immigrazioni in Istria nel Cinque e Seicento (relatori Giorgio Politi, Università di Venezia, Egidio Ivetic, Università degli Studi di Padova). Ha vinto il Premio Achille e Laura Gorlato 2012 indetto dall'Ateneo Veneto. Collabora al progetto Shared Culture 2007-2013 ''Progetto strategico per la conoscenza e la fruibilità del patrimonio culturale condiviso'' finanziato nell'ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia. I suoi interessi scientifici vertono sull'antropologia giuridica e la storia sociale, in particolare sullo Stato da Mar veneziano nell'età moderna.
 
Tiziana Aramonte
Tiziana Aramonte si è laureata in storia presso l'università Ca' Foscari di Venezia, con una tesi sulle commissioni veneziane in epoca medievale. Frequenta la Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Venezia. I suoi interessi riguardano la materia veneziana e l'amministrazione dello stato da Mar.
 
Eliana Biasiolo
Eliana Biasiolo è laureata in storia all'Università Ca' Foscari. Collabora al progetto Shared Culture finanziato nell'ambito del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, Università Ca' Foscari Venezia, per il quale si occupa dell'individuazione e schedatura delle suppliche provenienti dall'Istria veneta tra '500 e '600, conservate nel fondo Collegio-suppliche presso l'Archivio di Stato di Venezia. Il suo ambito di ricerca e i suoi interessi riguardano la storia veneta con particolare attenzione allo Stato da mar e alla storia delle istituzioni politiche e giudiziarie in epoca veneziana e nell'Ottocento.
 
Umberto Cecchinato
Umberto Cecchinato ha conseguito la laurea magistrale in storia medievale presso l'università Ca' Foscari di Venezia nel 2013 con una tesi sulla funzione sociale delle pratiche musicali sacre e profane durante le feste patronali nel Trevigiano prima e dopo il Concilio di Trento. La ricerca è stata premiata nel 2013 con la borsa di studio “Gaetano Cozzi” della Fondazione Benetton Studi e Ricerche, e con il premio “Achille e Laura Gorlato” dell'Ateneo Veneto di Venezia. Nel 2010 ha relazionato al convegno internazionale “La musica policorale del secolo XVI: i precursori, l'ambito veneto, Asola e Croce, Venezia-Verona” organizzato dalla Fondazione Ugo e Olga Levi di Venezia, su “Il consumo della polifonia sacra: pratiche e repertori musicali presso le chiese di Conegliano tra Cinquecento e Seicento”; nel 2013 ha partecipato al convegno internazionale “Contaminazioni. Discorsi, pratiche e rappresentazioni: l'alto Adriatico tra età medievale e contemporanea” organizzato a Capodistria dall'università Ca' Foscari di Venezia e dall'università del Litorale di Capodistria, con “Danza, contaminazione, conflitto. Risse e aggressioni durante i balli nelle ville rurali del Trevigiano (secoli XVI-XVII)”.
 
Giulia Giamboni
Nata a Venezia, ha studiato Storia presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, conseguendo la Laurea Magistrale nel 2012 con una tesi sull'amministrazione veneziana dei possedimenti di Corone e Modone nei secoli XIII e XV. Dal 2008 al 2009 ha studiato presso l'Université Denis - Diderot (Paris VII) di Parigi, ottenendo il diploma di Master 1 con una tesi sulle relazioni diplomatiche tra Venezia e Bisanzio nel XIV secolo.
 
Alice Miglioli
Nata e risiede a Modena; laureata in lettere a Padova, si è specializzata in lettere e storia medievali presso l'Università di Bologna, e sta ora terminando il secondo anno della scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l'Archivio di Stato di Modena. Per accumulare esperienze nel campo archivistico, collabora come volontaria con l'Abbazia di Nonantola e con la Società Dalmata di storia patria per il progetto Mare.
 
Cristina Setti
Si è laureata nel 2009 in storia all'Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi sulle procedure giudiziarie d'appello nella Repubblica di Venezia tra XVI e XVII secolo. Ha poi conseguito nel 2013, presso il medesimo ateneo, la laurea magistrale in Storia dal medioevo all'età contemporanea, con uno studio sui rapporti tra Venezia e i sudditi greco-levantini nel primo Seicento. Riguardo a tali tematiche ha tenuto relazioni a convegni internazionali e pubblicato articoli specialistici. Ha collaborato all'editing e alla revisione scientifica di alcune opere storiografiche, nonché alla stesura di voci di dizionario dedicate a temi storico-giuridici. I suoi principali interessi di ricerca vertono sulla storia istituzionale e sociale della prima età moderna e sulla storia del Mediterraneo, con particolare riguardo alla Repubblica di Venezia e allo Stato da mar. Attualmente è titolare di una borsa di perfezionamento (dottorato di ricerca) presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, con un progetto dal titolo: Il sindicato d'oltremare nella Repubblica di Venezia: evoluzione, funzioni e significatodi un istituto medievale in età moderna (secoli XVI-XVIII), che sta svolgendo anche grazie al supporto dell'École Normale Superieure di Cachan (Parigi) e dell'École Française d'Athènes, presso le quali è risultata vincitrice di borse e soggiorni di studio.
 
Guglielmo Zanelli
Capitano di Vascello in congedo della Marina Militare Italiana. Ricercatore esperto di storia navale veneziana, studioso della storia dell'Arsenale di Venezia. Autore di diverse pubblicazioni scientifiche (Gondole e traghetti; L'Arsenale di Venezia, Navi, squeri, traghetti da Jacopo de Barbari; Guida per l'Arsenale di Venezia; Squeraroli e squeri; Traghetti veneziani). Opera nel campo museale quale consulente scientifico, curando mostre tematiche, tra cui Traghetti veneziani al Marittime Museum di Città del Capo (Sudafrica) e Navi, squeri, traghetti da Iacopo de Barbari alla Fondazione Querini Stampalia, Venezia. Collabora con la Marina Militare Italiana, il Museo Storico Navale di Venezia e varie Università italiane.
 
Contribuiscono al progetto:
 
Mario Crevato-Selvaggi
Trascrizione documenti
 
Giulio Crevato-Selvaggi
Trascrizione documenti
 
Valentina Stazzi, Società dalmata di storia patria - Roma
Ottimizzazione e inserimento documenti.
Valentina Stazzi è laureata in Lettere, indirizzo storia moderna e contemporanea. Ha conseguito il diploma di Archivista paleografo presso la Scuola speciale per archivisti e bibliotecari della ''Sapienza'' Università di Roma con una tesi sull'Archivio del Comune di Zara e il diploma annuale in Archivistica presso la Scuola vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica. E' consigliere della Società dalmata di storia patria di Roma e dell'Istituto di studi storici postali di Prato. Le sue ricerche e i suoi interessi riguardano soprattutto la storia degli archivi e delle fonti dalmate tra le due guerre.
 
Raffaella Gerola
Traduzioni in lingua inglese.
Raffaella Gerola si è diplomata in traduzione e interpretariato alla Scuola Superiore Interpreti e Traduttori di Milano. Con una solida esperienza nel campo delle traduzioni tecniche e dei progetti europei, collabora da anni con la Società dalmata di storia patria. I suoi interessi spaziano dall'archeologia preistorica, alla storia moderna, all'antropologia culturale.
 
Eric Dursteler
Controllo linguistico inglese
Eric Dursteler è entrato a far parte del Dipartimento di Storia della Brigham Young University nel 1998, dove insegna. Ha conseguito il dottorato presso la Brown University nel 2000. La sua ricerca riguarda gli studi sul genere, l'identità religiosa e il cibo nel Mediterraneo all'inizio dell'era moderna. Ha ricevuto borse di studio dalla Fulbright Commission, dal National Endowment for the Humanities, dallo Harvard Center for Italian Renaissance Studies, dalla American Philosophical Society, dalla Gladys Krieble Delmas Foundation, dalla Folger Shakespeare Library e dalla Huntington Library. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Venetians in Constantinople: Nation, Identity and Coexistence in the Early Modern Mediterranean (2006, traduzione in lingua turca 2012), Renegade Women: Gender, Identity and Boundaries in the Early Modern Mediterranean (2011, traduzione in lingua turca 2013) e, come curatore, A Companion to Venetian History, 1400-1797 (2013). Il suo prossimo libro, The Medieval and Early Modern Mediterranean World, scritto assieme a Monique O'Connell, sarà pubblicato nel corso del 2016 dalla Johns Hopkins University Press. Attualmente sta lavorando a un volume sul cibo e le abitudini alimentari nel Mediterraneo all'inizio dell'era moderna. Dursteler inoltre è direttore editoriale del notiziario online News on the Rialto e direttore della rubrica recensioni per il Journal of Early Modern History.
 
Marco Occhipinti
Webmaster.
Marco Occhipinti è laureato in Scienze geologiche, prestato all'informatica, svolge attività di realizzazione, gestione e manutenzione di siti web e software gestionali dal 1999. Collabora da anni con la Società dalmata di storia patria. I suoi interessi spaziano dalla storia alla filatelia.
 
Alessandra V. Massagrande
 
Ester Capuzzo, Società dalmata di storia patria - Roma
 
Carlo Cetteo Cipriani, Società dalmata di storia patria - Roma
 
Marino Zorzi, Società dalmata di storia patria - Roma
 
Rita Tolomeo, Presidente della Società dalmata di storia patria - Roma
 
e Istituto di studi storici postali
Scansioni e ottimizzazione documenti

     © 2018 All Rights Reserved