Username   Password       Recupero Password - Registrati
Novità Newsletter
Il progetto Mare
Presentazione
I convegni
Le persone
Organizzazione
Lo Stato da mar di Venezia
Lo Stato da mar
Il sito
Lo svolgimento del progetto
L'organizzazione dei risultati
Gli Statuti
Gli Atti di dedizione
Gli elenchi dei Rettori
Le Commissioni, i dispacci, le Relazioni
Fonti e bibliografia
Le aree geografiche
Introduzione
Istria
Triestino
Dalmazia
Albania
Levante
-Isole Ionie
-Isola di Negroponte
-Isola di Candia
-Morea
-Arcipelago greco
-Grecia continentale
-Isola di Cipro
-Signorie feudali
Altre magistrature
Cariche da mar
Bailo e consoli
Motore di ricerca
Accedi al Motore di ricerca







Le aree geografiche

 Area: Istria
 Rettorato: Buie


 Inquadramento storico geografico amministrativo

Denominazione classica: Bullae.
Nell'interno dell'Istria settentrionale, sulla sommità di un colle. Già da epoca preveneziana, per privilegio patriarcale del 1251, Capodistria nominava tra i propri cittadini i podestà di Due Castelli, Buie, Portole e Pinguente.
L'atto di dedizione di Buie è del 1412, ma l'anno seguente venne occupata dagli ungheresi. Il Comune passò di fatto a Venezia nel 1420.
Nel 1423 in Senato si deliberò che dovesse inviare propri cittadini come podestà a Due Castelli e Buie e come rettori a Portole e Pinguente; entro il 1432 venne obbligata ad inviare a Buie non un cittadino ma un nobile; il 21 febbraio 1432 (1431 m.v.) in Senato si deliberò che Buie potesse eleggere a podestà un membro del Maggior Consiglio di Venezia, con incarico di 2 anni e contumacia di 4; l'elezione doveva essere ratificata dalla Signoria.

 I Rettori veneziani
- 1420-1797 Podestà

 Iconografia
Fotografie di Stefano Bombardieri (Stebomba).

 Bibliografia

Senato misti, Cose dell'Istria, "Atti e memorie della Società istriana di archeologia e storia patria", VI (1890), pp. 3-43.

     © 2019 All Rights Reserved