Username   Password       Recupero Password - Registrati
Novità Newsletter
Il progetto Mare
Presentazione
I convegni
Le persone
Organizzazione
Lo Stato da mar di Venezia
Lo Stato da mar
Il sito
Lo svolgimento del progetto
L'organizzazione dei risultati
Gli Statuti
Gli Atti di dedizione
Gli elenchi dei Rettori
Le Commissioni, i dispacci, le Relazioni
Fonti e bibliografia
Le aree geografiche
Introduzione
Istria
Triestino
Dalmazia
Albania
Levante
-Isole Ionie
-Isola di Negroponte
-Isola di Candia
-Morea
-Arcipelago greco
-Grecia continentale
-Isola di Cipro
-Signorie feudali
Altre magistrature
Cariche da mar
Bailo e consoli
Motore di ricerca
Accedi al Motore di ricerca







Le aree geografiche

 Area: Dalmazia
 Reggimento: Zara


 Inquadramento storico geografico amministrativo

Su una penisoletta parallela alla costa al centro della Dalmazia, con un ampio retroterra pianeggiante, d'origine romana. Centro anche politico della regione dall'età altomedievale, ebbe vicende complesse: fu più volte temporaneamente veneziana anche in epoche precedenti, alternando la fedeltà a Venezia (la prima nel 998) con ribellioni, la protezione dell'Impero d'oriente, un'autonomia nell'ambito del regno d'Ungheria. Fu definitivamente veneziana dal 31 luglio 1409.
Dal XVII secolo la città fu sede del Provveditore generale di Dalmazia ed Albania, oltre che delle magistrature locali, ovvero il Conte per l'amministrazione della giustizia; il Capitano per tutela militare della città (dal 1574 la sua elezione divenne di competenza del Senato); il Castellano, sottoposto al Capitano, con compiti di manutenzione delle fortificazioni; il Camerlengo per gli affari fiscali (venne affiancato, dal 1427, da un "collaterale" zaratino). Nel 1609 le cariche di Castellano e Camerlengo vennero accorpate. La nuova carica aveva sede nel Forte e, dal 1765, nella Camera fiscale.

 I Rettori veneziani
- 1409-1797 Conte
- 1409-1797 Capitano
- 1409-1609 Camerlengo
- 1409-1609 Castellano
- 1609-1797 Camerlengo e castellano

     © 2019 All Rights Reserved