Username   Password       Recupero Password - Registrati
Novità Newsletter
Il progetto Mare
Presentazione
I convegni
Le persone
Organizzazione
Lo Stato da mar di Venezia
Lo Stato da mar
Il sito
Lo svolgimento del progetto
L'organizzazione dei risultati
Gli Statuti
Gli Atti di dedizione
Gli elenchi dei Rettori
Le Commissioni, i dispacci, le Relazioni
Fonti e bibliografia
Le aree geografiche
Introduzione
Istria
Triestino
Dalmazia
Albania
Levante
-Isole Ionie
-Isola di Negroponte
-Isola di Candia
-Morea
-Arcipelago greco
-Grecia continentale
-Isola di Cipro
-Signorie feudali
Altre magistrature
Cariche da mar
Bailo e consoli
Motore di ricerca
Accedi al Motore di ricerca







Le aree geografiche

 Area: Istria
 Magistratura veneziana provinciale o straordinaria: Provveditore alla sanità in Istria

1656-1784 - Provveditori alla sanità in Istria
1647Agostino da Canal
1673Bernardo Gradenigo
1764Andrea Donà, Provveditore straordinario all’Istria
Nominato a causa della scoperta della peste a Spalato. Noto il 20 aprile 1764 a Parenzo, il 1° luglio a Rovigno, dove «volle dimorare in galera ove ricevé le visite di tutti i Corpi pubblici, ed alla sera si faceva festa di ballo nel Palazzo Pretorio nostro». Il 13 luglio andò a Pola, il 20 settembre venne richiamato a Venezia.
1764Leonardo Valmarana, Provveditore e conte di Palma
La peste che pareva cessata a Spalato era ripresa a Knin (proclama del 16 ottobre 1764). Il Provveditore giunse a Parenzo l’8 novembre 1764; morì sulla strada per Palma il 21 aprile 1765 e il funerale si svolse a Rovigno il 27 aprile. Divenne «Sopraintendente alla sanità» il tenente colonnello Craina.
1783-1784Alvise Mocenigo, Provveditore e conte di Palma
Per un epidemia di peste a Spalato, arrivò a Parenzo il 14 ottobre 1783 con tre compagnie di soldati per stendere un cordone; poi andò a Rovigno, Fasana, Pola, Albona. Richiamato, ritornò in Istria nel 1784 per una recrudescenza d’epidemia in Dalmazia; fu a Rovigno il 27 aprile 1784, per partire il 4 maggio via terra per Dignano e Pola. Venne richiamato il 28 novembre 1784 per la cessazione dell’epidemia, e partì da Parenzo il 6 dicembre.
Elenco in completamento
Bibliografia
Per il 1656, 1657: Senato Rettori, "Atti e memorie della Società istriana di archeologia e storia patria", XIX (1903), pp. 1-34.
Per il 1764, 1783, 1784: Cronache di Rovigno del dott. P. Antonio Biancini, publicate con annotazioni ed aggiunte da B. dott. Benussi, "Atti e memorie della Società istriana di archeologia e storia patria", XXV (1910), pp. I-VIII, 1-69.


     © 2019 All Rights Reserved